Viale Roma, 15 06122 Perugia
+393498618557
smascherati@humanbeings.it

Autore: Danilo Cremonte

Pardon (2006)

Pardon Siamo uomini o animali? Uomini che ringhiano, ruggiscono, annusano, saltellano, scodinzolano, si azzannano. Animali che parlano, ascoltano, ballano. Romantiche scene tra amanti che diventano bestiali accoppiamenti. Orgogliosi pavoneggiamenti che si trasformano in flessuosi ammiccamenti, assecondando un processo di metamorfosi partito da Ovidio e destinato a trovare in Kafka la sua espressione più profonda. (…)…
Leggi tutto

Nonsò (2005)

Nonsò Lo spettacolo muove dai celebri limericks dell’inglese Edward Lear per raccontare il nonsense del vivere quotidiano, tra gesti di insensata violenza e quadri di inaspettata poesia. Il Chiostro del Collegio Sant’Anna, giardino incantato che da qualche anno presta il suo spazio al laboratorio teatrale, è acceso di rosso: rossa la passione e rosso il…
Leggi tutto

Tana (2004)

Tana “Facciamo un gioco: io conto ad alta voce e voi ad ogni numero pensate a una persona che conoscete. 1, 2, 3,…” Nel frattempo la musica si fa più alta e la voce più agitata. “ 5, 6, 7… 100 … 198. L’undici marzo a Madrid sono morte 198 persone”. E’ stato uno dei…
Leggi tutto

Rumble (2003)

Rumble Il titolo, “Rumble”, lo ricordiamo (ma per lo più raddoppiato) dai fumetti della nostra infanzia, come il suono che accompagna una caduta di massi o altre catastrofi minacciose; perciò non ci sorprende, in questo spettacolo, l’impatto duro e aggressivo con la violenza: tante piccole violenze – a volte con esiti di pura sofferenza, a…
Leggi tutto

Quizàs,quizàs,quizàs (2002)

Quizàs,quizàs,quizàs (…) “un dialogo non è un monologo” viene ripetuto in un crescendo di voci che finisce, però, per vanificare – nella sua incontrollata, disordinata ripetitività – ogni facile illusione al riguardo. In effetti il dialogo, l’incontro tra umani non sembrerebbe un dato naturale, scontato: è un difficile apprendistato, che passa attraverso mille fallimenti. Così…
Leggi tutto

Dal gorgo (2001)

Dal gorgo “Qualcosa che rimane c’è sempre /…legname galleggiante, / un gorgo di parole,/ cantici, bugie, residui: è rottame / che danza e che, sull’acqua, / come sughero c’insegue sguazzando…”. La citazione da La fine del Titanic di Hans Magnus Enzensberger suggella, ma lascia aperta come una ferita nella memoria e nella coscienza, la rievocazione…
Leggi tutto

…En passant (2001)

…En passant (…) La chiave del gioco di En passant – acutamente e modestamente definito “Gioco scenico di varia umanità” – è in un frammento di Handke citato nella scheda di presentazione: “in questo andirivieni in cui ciascuno, col tempo, è diventato un puro e semplice camminatore, uno che va per strada, dondolando le braccia,…
Leggi tutto

Terra (2000)

Terra (…) Tanti popoli insieme in una performance sul “prendersi cura della terra” secondo l’esortazione del teologo brasiliano Leonardo Boff; con tenerezza, compassione, amore, ironia. Giocando sulle comuni radici di “humanitas” e “humus”. Perché la Terra è “patria” e “matria” di tutti (ancora Boff), e basta uno sguardo complice tra persone di varie latitudini per…
Leggi tutto

Barbari (1999)

Barbari (…) La scena intorno appare secca e inaridita, come un prato di periferia pronto ad accogliere nomadi e superstiti da ogni orrore. Uno dei personaggi racconta e rappresenta le acrobazie a cui è costretto quando il terreno è coperto di fango – e non è difficile cogliere la valenza simbolica dì questo racconto, con…
Leggi tutto

Strange Angels (1998)

Strange Angels Strani angeli: diversi, estranei, stranieri, invisibili ai più, forse clandestini. Strani angeli si affacciano timidamente, illuminati dalle loro stesse candele, dai tanti bidoni sparsi sulla scena, mentre altri bidoni rotolano minacciosi di qua e di là. Ma ad un tratto eccoli, usciti dai loro rifugi, avanzare smarriti, donne e uomini in carne e…
Leggi tutto